LE TRACCE DEL LAVORO

E-mail Stampa PDF

CAVE E MINIERE

LE TRACCE DEL LAVORO

Natura tra verde e acque

LA TERRA RACCONTA LA SUA STORIA

L'INCANTO DELLE VILLE DI DELIZIA

ITINERARI NELLA FEDE

INSOLITI SEGNI D'ARTE

LA LINEA CADORNA

GUSTO LIBERTY IN VALLE

SAPORI DI LAGO E DI MONTI

PEDALANDO NEL PIAMBELLO

Nell'area del Piambello sono numerosissime le testimonianze delle attività di sussistenza legate, principalmente, allo sfruttamento delle risorse locali.

L'economia prealpina si affida, da sempre, all'utilizzo e alla trasformazione dei prodotti della terra, siano essi i prodotti dei campi, che quelli provenienti dalle acque dei fiumi e del lago. In passato, vista l'abbondanza dei corsi d'acqua, già intorno all'anno 1000 erano attivi i primi mulini, la cui attività portò ad un incremento degli scambi commerciali anche al di fuori delle valli.

La pesca sul lago Ceresio e sui laghi e fiumi minori costituivano sia fonte di sussistenza che di reddito. 

 

"Maggiore che quel di Gana è il laghetto di Ghirla [...] Esso abbonda di pesci e a ragione fra questi sono celebrati i Vaironi e i Persici"

 Amoretti, C., Viaggio da Milano ai tre laghi, Galeazzi, Milano 1801, pag. 124

 

La zona di Ghirla e Cunardo era ricca di argille da trasformare in terraglie, negli opifici locali alimentati a legna e carbone.

Le risorse del suolo, principalmente pietra e metallo, fornivano materia utile alla realizzazione di manufatti e attrezzi da lavoro, sia nei laboratori dei picasass che nei magli.

Gli abbondanti boschi, governati come vero e proprio patrimonio, permettevano il prelievo di legname prezioso sia a fini edilizi che per il riscaldamento mentre l'allevamento nelle vallate prealpine era tradizionalmente basato sullo spostamento stagionale del bestiame tra quote differenti, con lo scopo di sfruttare al massimo le risorse foraggiere della media montagna.

 

Mappa_percorso_rosso Fornace, Cunardo Piscicultura, Brusimpiano Mulino Rigamonti, Cunardo Maglio di Ghirla, Valganna Sentiero degli Alpeggi, Cuasso al Monte Raccolta Etnografica Appiani-Lopez, Porto Ceresio Museo dei Picasass - Viggiù

Estratto della Carta dei sentieri 1:25.000 "Valceresio, Valganna, Valmarchirolo", Comunità Montana del Piambello, Arcisate 2012. I pallini rossi riportano l'ubicazione dei luoghi legati al lavoro tradizionale del passato.